Alti tassi di fedeltà verso gli stabilimenti balneari italiani

Per il 65% di coloro che scelgono il mare, a determinare la destinazione è il desiderio di tornare nello stesso stabilimento balneare.
Il sindacato Italiano Balneari Fipe/Confcommercio, a metà della stagione estiva del 2017, ha presentato i risultati della ricerca condotta per indagare i rapporti tra gli italiani e gli stabilimenti balneari; Cogefim riporta di seguito quanto emerso.
Del campione preso in esame il 62% ha frequentato una località di mare negli ultimi 3 anni e il 72,2% ha usufruito dei servizi di uno stabilimento; quest’ultimo dato è prevalente presso le famiglie, presso soggetti di età compresa tra i 35 e i 54 anni e presso coloro che risiedono nelle grandi città metropolitane del nord Italia. Ben l’80% dei casi osservati si è dimostrato soddisfatto dalla qualità dei servizi utilizzati.
I servizi che vengono maggiormente richiesti dai frequentatori degli stabilimenti, perché ritenuti fondamentali, sono: sdraio, lettini, ombrelloni, servizi igienici, docce e ristorazione.
Dai dati emersi si riscontra una notevole capacità di fidelizzazione del cliente da parte delle imprese balneari. Il 62,9% dei soggetti intervistati infatti non ha cambiato stabilimento negli ultimi 3 anni grazie alle ottime condizioni di soggiorno garantitegli; di questi il 61,5% frequenta lo stesso posto da oltre tre anni.
Le caratteristiche che risultano essere maggiormente apprezzate da parte della clientela sono: la manutenzione del lido, la cordialità, la professionalità e la sicurezza. Altrettanto importanti sono le capacità di fornire informazioni, di tutelare la privacy e di assistere il cliente.
Alla base della preferenza per le località marittime emergono i seguenti fattori: per il 56% è determinante l’idea di vivere il mare come pausa dalla vita frenetica di tutti i giorni e dallo stress del lavoro, per il 55,1% è portante l’idea che il mare e il sole siano sinonimo di benessere, per il 49,1% prevale il bisogno di stare in contatto con la natura, per il 37,7% sono le emozioni che suscita il mare e infine per il 25% è l’idea del divertimento sia sulla spiaggia che nella vita notturna. Il 15,8% preferisce il mare per praticare sport acquatici mentre il 13% si reca al mare per ritrovare gli amici degli anni passati.

 

Lascia la tua opinione

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>